Abiti da Sposa RONALD YOICE UK 2020


GLI ABITI DA SPOSA DI QUESTA COLLEZIONE SONO DISPONIBILI NELL’ATELIER DI PONTE BUGGIANESE E PRATO

Le collezioni sposa di Ronald Yoice UK 2020, dedicate alle principesse del XXI secolo, sono simbolo di un’eleganza senza tempo, eppure apertamente attuale ed estroversa. Le donne esprimono una personalità sfaccettata e indipendente ma, soprattutto, sono consapevoli del proprio valore: in quel giorno così magico e gioioso, vogliono indossare abiti da sposa meravigliosi, che esaltino la figura e facciano brillare come stelle. Il marchio inglese, fondato a Londra negli anni ‘50 da Ronald e Yoice Phillips, inventa ogni anno uno scenografico alternarsi di stili e di silhouette, di metamorfosi e di equilibrismi estetici. Le varie declinazioni degli abiti da sposa tratteggiano un emblema di femminilità contemporanea e cosmopolita che non rinuncia a sognare. La sobrietà classica e le ultime tendenze della moda evolvono in un design che è insieme essenziale e immaginifico.

Nell’atelier di Ronald Yoice UK si lavora con stoffe preziose, per creare vestiti da sposa simili ad opere d’arte vive, ma che si animano solo se indossate con il cuore. Compaiono i tessuti morbidi e carezzevoli come il satin (raso di seta) e lo chiffon, vaporosi e leggeri come il tulle o corposi e sostenuti come l’organza e il mikado. Lo stilista utilizza il crêpe, il filato dalla caratteristica texture “granulosa” e increspata, e persino il jersey e il mesh elasticizzato: sono guest star che fanno da supporto per applicazioni in rilievo di perline, cristalli e pailettes. Naturalmente non può mancare il tessuto-gioiello per eccellenza, il pizzo, lavorato a mano, a rete e a tombolo; dal macramé ai ricercati pizzi Valenciennes, Chantilly e rebrodè, il merletto dona leggiadria, raffinatezza e grazia a ogni abito.

Le collezioni sposa per il 2020 rispettano le forme della tradizione, operando fantasiose variazioni sul tema. Entrano in scena i giochi di luce, favoriti dalle peculiarità dei diversi tessuti, le armoniose geometrie che sottolineano le curve del corpo e le vellutate cromie. Ecco sfilare i modelli redingote e ad A, i fascianti modelli a sirena e semi-sirena, e quelli che lo stilista chiama “ballgown”, gli incantevoli abiti da ballo. Il disegno e la profondità delle scollature si adattano ai décolleté più delicati e a quelli generosi: lo stilista reinterpreta, infatti, gli scolli a cuore e a V, a barchetta e illusione. Si esibiscono le spalle e si scopre ‒ parzialmente o totalmente ‒ la schiena, che attrae e seduce. La scollatura all’americana, anche detta halter, è presente in versione high neck, che vede il collo coperto da un velo di pizzo: un tocco sofisticato che sottolinea i colli da cigno, da completare con acconciature raccolte o semiraccolte. La sussurrata palette dei colori per il 2020 suggerisce, oltre al bianco dalle sfumature madreperlacee, l’avorio e lo champagne. L’abito da sposa con ramage floreali in rilievo su sfondo rosa chiaro è splendido e profuma di primavera: ideale per romantiche cerimonie all’aperto.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

© 2019 GABRIELLA SPOSA Tutti i diritti riservati P.IVA 00377020474 | Privacy Policy